Corsino Corsini

Caffè

La storia di Caffè Corsini è fatta di idee e di persone. E’ stata fondata nel 1950 ad Arezzo, da Corsino Corsini, che da un piccolo laboratorio artigianale di lavorazione del caffè ha creato una delle più importanti torrefazioni. Attualmente, sotto la guida del presidente Patrick Hoffer,  l’azienda è portavoce del made in Italy nel mondo, presente con i suoi prodotti in oltre 60 paesi.

Con più di 4.500 tonnellate di caffè torrefatto all’anno, Caffè Corsini è presente sul mercato con una vasta gamma di prodotti indirizzati sia alla grande distribuzione che al canale bar.

I chicchi di caffè, provenienti dalle diverse origini del mondo, vengono selezionati singolarmente, attraverso viaggi alla ricerca di miscele pure, per portare in tavola e al bar un gusto che non è solo frutto di numeri e macchine, ma di volti, di aroma e di culture di terre diverse. Come la Colombia, il Brasile, la Jamaica, il Kenia, l’India, El Salvador, il nuovo caffè selvatico Harenna, proveniente dall’Etiopia, e il Guatemala Huehuetenango, entrambi presidio Slow Food.

Dalla linea Caffè Corsini fino alla nuova linea Ditta Artigianale, caffè tostati freschi e scelti da micro-torrefazioni, la gamma di prodotti copre ogni potenziale domanda di consumo, dal caffè in grani, a quello macinato, alle cialde, l’american coffee, l’orzo, i caffè provenienti dalle agricolture biologiche, quello al ginseng e la linea Tè Corsini.

A questo si aggiunge la linea Hario, dedicata al metodo del ‘pour over’, che permette di ottenere infusi di caffè, secondo una filosofia slow di vita. Inoltre, Caffè Corsini si è lanciata anche nel mercato del mono porzionato (cialde e capsule), compatibili con le maggiori marche di macchine da caffè, un reparto in continua crescita.

Alla base di tutti un’accurata selezione di luoghi di coltivazione, di produzione, e la severità e la capillarità dei controlli, che iniziano con i campioni del paese di origine e terminano con il controllo post-vendita.