Ribollita
TuscanEat - Cultura Enogastronomica Toscana

BLOG

11 Novembre 2016

Ribollita

[vc_row][vc_column width=”1/3″][vc_text_separator title=”Ingredienti” i_icon_fontawesome=”fa fa-cutlery” i_color=”mulled_wine” title_align=”separator_align_left” color=”mulled_wine” add_icon=”true”][vc_column_text]

  • Pane casalingo raffermo: gr. 300
  • Fagioli bianchi secchi: gr. 400
  • Un cavolo nero
  • Mezzo cavolo verza
  • 3 mazzetti di bietola
  • 2 patate
  • 2 carote
  • 2 gambi di sedano
  • 2 cipolle
  • Un cucchiaio di conserva
  • Olio d’oliva
  • Sale e pepe

[/vc_column_text][vc_text_separator title=”Tempo” i_icon_fontawesome=”fa fa-clock-o” i_color=”mulled_wine” title_align=”separator_align_left” align=”align_left” color=”mulled_wine” add_icon=”true”][vc_column_text]

45 minuti
[/vc_column_text][vc_text_separator title=”Note” i_icon_fontawesome=”fa fa-sticky-note-o” i_color=”mulled_wine” title_align=”separator_align_left” align=”align_left” color=”mulled_wine” add_icon=”true”][vc_column_text]Zuppa autunnale tipica della zona fiorentina. Le sue origini sono contadine: il suo nome significa infatti “bollita più volte”, poiché per la sua preparazione venivano appunto ribollite le verdure avanzate. Gli ingredienti sono vari, ma è imprescindibile la presenza del cavolo nero e dei fagioli.[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”2/3″][vc_single_image image=”19573″ img_size=”large”][vc_column_text]Pulire i fegatini, privandoli della vescica del fiele, lavateli in acqua corrente e scolateli.

Affettate finemente la cipolla e rosolatela in una teglia con 2 cucchiai d’olio.Quando imbiondisce aggiungete i fegatini. Man mano che cuociono, bagnateli col vinsanto ed aggiustate con un pizzico di sale e pepe.

Cuocete a fuoco medio per mezz’ora. Unite per ultimi i capperi, ben strizzati dal loro aceto. Passate tutto alla mezzaluna o al cutter.

Preparate delle fettine di pane abbrustolito e bagnatelo con pochissimo brodo. Ponete su ogni crostino un po del composto e serviteli.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]