Generic selectors
Exact matches only
Cerca nei titoli
Cerca nel contenuto
Filtra per categorie
Approfondimenti
Aziende Agricole
Birra artigianale
Biscotti e dolci
Blog
Cacciatori di cibo
Caffè
Cioccolato
Conserve alimentari
Consorzi
Cultura gastronomica Toscana
Esperienze enogastronomiche
Eventi
Formaggi
Funghi e Tartufo
Grappe e distillati
Marmellate
Miele
Olio
Pane
Pasta
Prodotti ittici
Prodotti tipici
Produttori
Salse e condimenti
Salumi e carni
Spezie e aromatiche
Vini tipici
Vino

“Natura, Sport e Benessere” La Costa degli Etruschi è un tratto di costa caratterizzato da una natura rigogliosa e dalla forza dei suoi colori, da spiagge bellissime e diversificate e dalle tracce di una storia millenaria, un luogo affascinante e misterioso. Meta ideale per gli amanti degli sport all’aria aperta, la Costa degli Etruschi offre un notevole ventaglio di opportunità grazie ai numerosi itinerari che possono essere esplorati a piedi, a cavallo o in mountain bike o in e-bike, oltre che ad un mare cristallino a breve distanza da una fitta pineta e macchia mediterranea ai parchi archeologici e naturali.

Una terra di grandi vini e di eccellenze e produzioni gastronomiche ed artigianali uniche.

Nell’entroterra si sviluppano percorsi panoramici e naturalistici immersi in una natura sempre sorprendente tra il mare ed i borghi medievali.

Vi porteremo a scoprire le vecchie vie di comunicazione, le testimonianze dei tempi passati, i vecchi mestieri, le produzioni, gli artigiani, le aziende vitivinicole e scorci di territorio unici.

Giorno 1
Arrivo a Castagneto Carducci con mezzi propri. Check-in al Relais dei Molini, tempo per relax ed aperitivo nella piscina idromassaggio panoramica

Cena in ristorante di charme sulla Bolgheri Doc

Giorno 2
Una giornata dedicata al trekking sulle colline di Castagneto Carducci, attraverso antichi sentieri, la macchia mediterranea e panorami sulla campagna bolgherese ed il mare.

Itinerario dei Molini e Michele Satta

Percorso: lunghezza Km. 6 circa. Tempo di percorrenza: 4 ore circa. Difficolta’: L’itinerario risulta piuttosto impegnativo nella parte terminale a causa del dislivello da superare. Caratteristiche: come il percorso n° 1 per la flora e la fauna, anche se il Percorso si caratterizza per la presenza di reperti storici. Dopo circa 1 Km. Dalla partenza si incontra il Mulino del Rotone, il piu’ antico ed importante del territorio del Comune di Castagneto Carducci, divenuto tale grazie alla presenza a monte di numerose sorgenti. Recentemente la costruzione e’ stata ristrutturata con meticolosita’ e pertinenza in ogni sua parte. Piu’ in alto si trovano i ruderi del Mulino di Mezzo e del Mulino di Cima. Proseguendo sul Percorso si incontrano, oltre alle numerose carbonaie, due suggestivi ponti di pietra risalenti alla meta’ del secolo scorso dove, anche attualmente, passa l’acquedotto (Ponte di Sotto e Ponte di Sopra). L’area di sosta e ristoro si incontra dopo circa 1 Km dal Ponte di Sopra. Nei pressi dei ruderi “La Fiora” si puo’ ammirare la sorgente denominata “Bolla del Conte Piero”, dopodiche’ si arriva al crocevia al termine del Percorso. A questo punto si puo’ scegliere il percorso n° 1, seguendolo a ritroso fino a Castagneto Carducci, il Percorso n° 3 che porta a San Carlo, oppure tornare indietro seguendo il tragitto appena percorso, a ritroso fino a Castagneto Carducci. Al termine della nostra escursione, concludiamo la visita alla vicina cantina di Michele Satta per una degustazione di alcuni dei più grandi vini della Bolgheri Doc.

Nel pomeriggio tempo libero per scoprire il borgo di Castagneto Carducci ed alcune delle attività artigianali quali il Liquorificio Borsi o la sartoria Arte e Moda. Un’opportunità per visitare I luoghi del Carducci, la piccola casa museo ed il museo archivio. Cena in ristorante tradizionale nel borgo a base di piatti storici e ricette della tradizione.

Giorno 3
Dopo la colazione al Relais, partenza per Populonia con la guida ambientale per un’escursione tra macchia mediterranea e mare.

Sentiero dei Cavalleggeri e Buca delle Fate

Si cammina sospesi tra cielo e mare nella fitta vegetazione mediterranea affacciati sulle isole dell’Arcipelago Toscano. L’antica Via dei Cavalleggeri era custodita da «finanzieri» medievali su concessione dello Stato Pontificio alla Repubblica Pisana per esercitare giurisdizione e controllo su questo tratto di costa. In realtà i cavalieri avevano anche un’importante funzione sanitaria e controllavano il territorio per evitare che malattie infettive come il colera e il tifo dal mare si diffondessero nell’entroterra. Dopo una breve sosta al Monastero di San Quirico, proseguiamo la nostra ascesa fino ad arrivare ad un punto panoramico da dove, proseguendo attraverso sentieri lungo costa, raggiungiamo la splendida Buca delle Fate, una delle più belle calette e spiagge della costa. Pranzo con prodotti del territorio. Si rientra a Populonia per una breve visita del borgo medievale.

Luca Carnesecchi
Titolare di Italia Highlights Tour Operator

348.8842542

info@relaisdeimolini.it
sales@italiahighlights.com

    Parlaci di te..