Ciliegia di Lari
TuscanEat - Cultura Enogastronomica Toscana

BLOG

2 Settembre 2017

Ciliegia di Lari

[vc_row][vc_column width=”2/3″][vc_column_text]La ciliegia di Lari è presente in 19 varietà su tutto il comune di Lari:

Gambolungo
: matura nella seconda quindicina di maggio; è molto dolce e tenera.
Cuore: di medie dimensioni con punteggiatura biancastra, molto saporita, rischia l’estinzione.
Siso: la pianta ha rami lunghi. Il frutto è biancastro, molto saporito, e ovale con il picciolo corto.
Papalina: matura nella prima decade di giugno; è saporita, di colore rosso cupo ed ha il gambo corto.
Del paretaio: è ovale, di buon sapore e aroma; è in estinzione (ne è rimasta una sola pianta).
Morella del Meini: particolare varietà di morella piuttosto rara.
Di Nello: selezionata attorno al 1920 da un agricoltore che le diede il proprio nome, ha polpa colorita.
Di Guglielmo: è in via d’estinzione ed è presente con poche piante in località
Tomaia; il nome deriva dal coltivatore che la selezionò.
Orlando: fruttifica su pochi alberi in località Colle; è in via di estinzione.
Elia: Se ne trovano solo pochi alberi alle porte di Lari.
Precoce di Cevoli: matura nella prima metà di maggio. Piccola, di gambo medio, con pasta biancastra, buccia rossa e punteggiature biancastre.
Morella: è una specie rara che matura nell’ultima decade di giugno; è molto succosa e di colore intenso.
Di giardino: tonda, saporita, ben colorita e con il picciolo corto; si trova nelle piane di Lari.
Marchianella di Lari: come la marchiana è piccola e molto saporita, se ne sono ritrovati isolati frutti su un’unica pianta in località Boschi di Lari.
Usigliano: è molto profumata e con un intenso sapore; ha forma ovale e buccia tendente al viola.
Morellona tardiva: di colore intenso e molto succosa, si trova su pochi alberi in località San Bastiano.
Marchiana: matura nella seconda decade di giugno; è piccola, saporita e tenera ed ha il gambo lungo.
Montemagno detta anche Angela: se ne possono ammirare pochissimi alberi soltanto in località Usigliano; rischia l’estinzione.
Crognola: è la specie più tardiva (matura nell’ultima decade di giugno) e si trova in località Casciana Alta; tonda, di colore rosso lucente, è molto succosa.

La ciliegia di Lari, anche se le sue caratteristiche cambiano a seconda della varietà coltivata, è un frutto consistente, di colore rosso intenso e dal sapore zuccherino. È una cultivar autoctona originaria del pisano.

I produttori della ciliegia di Lari sono circa 36, non soltanto nel comune di Lari ma anche a Cevoli, Usigliano, Lavoiano, Perignano, San Ruffino di Lari e Boschi di Lari. La produzione annua totale è di circa 150 quintali destinati solo in parte alla vendita in zona, la maggior parte viene venduta nei mercati del resto della Toscana. Ultimamente i produttori hanno riscontrato dei problemi a reperire manodopera per la raccolta del frutto.Ogni anno a giugno viene organizzata la Festa della ciliegia a Lari[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″ css=”.vc_custom_1502120227407{margin-top: 0px !important;margin-right: 0px !important;margin-bottom: 0px !important;margin-left: 0px !important;border-top-width: 0px !important;border-right-width: 0px !important;border-bottom-width: 0px !important;border-left-width: 2px !important;padding-top: 0px !important;padding-right: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;padding-left: 12px !important;border-left-style: dotted !important;border-right-style: dotted !important;border-top-style: dotted !important;border-bottom-style: dotted !important;}”][vc_single_image image=”21550″ img_size=”large” alignment=”center”][vc_single_image image=”21242″ alignment=”center”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_text_separator title=”Scopri tutti i produttori della ciliegia di Lari”][vc_basic_grid post_type=”post” max_items=”100″ show_filter=”yes” element_width=”3″ gap=”10″ filter_style=”filled” item=”20842″ grid_id=”vc_gid:1506421896774-9d338aa1-d6f9-9″ filter_source=”category” css=”.vc_custom_1504343534509{margin-top: 10px !important;}” exclude_filter=”1″ taxonomies=”845″][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *